L’Atp - Coordinamento Educazione Motoria, Fisica e Sportiva di Crotone lancia il progetto “Crotone città olimpica”

Scuola, istituzioni, mondo dell’associazionismo insieme per promuovere il progetto “Crotone città olimpica”. Questa mattina, nei locali del Coordinamento di Educazione motoria, fisica e sportiva dell’Atp di Crotone, si è tenuta la prima riunione organizzativa per lanciare questa iniziativa a sostegno della candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020, con l’obiettivo di diffondere tra gli studenti i valori più autentici dello sport e dello spirito olimpico.

Il progetto promosso dal Coordinamento di Educazione motoria, fisica e sportiva dell’Atp di Crotone mira a creare una rete, a questo fine, tra Soprintendenza per i Beni archeologici della Calabria, Comune e Provincia di Crotone, Camera di commercio, Confindustria, Coni provinciale, Ic “Cutuli, consulta provinciale degli studenti, Csv Aurora, Consorzio Jobel, Arsaa villa Margherita.

Il progetto è stato illustrato, in dettaglio, da Santino Mariano, coordinatore per l’Educazione motoria dell’Atp di Crotone. Erano presenti all’ incontro: Domenico Marino della Soprintendenza archeologica, Massimo Sposato e Maria Molino della Confindustria provinciale, Anna Maria Maltese, dirigente scolastico dell’Ic “Cutuli”, Santo Vazzano, del Consorzio Jobel, Paolo La Greca dell’Arsaa Villa Margherita, Patrizia Lattari, referente provinciale per le politiche giovanili dell’Atp di Crotone e Francesca Piscitelli e Giuseppe Rugna per la consulta degli studenti.

“L’incontro di oggi – ha spiegato Mariano – serve a costruire una proposta didattica da offrire alle scuole del territorio calabrese e nazionale per far conoscere il patrimonio sportivo, culturale, artistico, paesaggistico della città di Crotone, la capitale delle Olimpiadi antiche in Italia”.

Il fine è quello di avviare un lavoro di collegamento istituzionale per appoggiare la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. “Per fare questo noi – ha continuato Mariano – mettiamo in campo il nostro patrimonio culturale, che ha nel Dna di questa città l’Olimpismo e che grazie alla sua storia sportiva può offrire ai cittadini calabresi e del resto del Paese quei valori dello spirito olimpico come l’amicizia, il fair play, la pace”.

Le iniziative da realizzarsi nell’ambito del progetto partiranno dal mese di gennaio. “Si comincia – ha annunciato Mariano - con un corso di formazione per animatori culturali, tenuto dall’archeologo Gianluca Punzo al’Ic Cutuli, su “Kroton e l’ agonistica antica”.

Seguirà l’allestimento di tutta una serie di mostre, tra cui “L’ agonistica tra i Greci d’Occidente” e quella su “Atletismo e Olimpismo nell’ antica Grecia e Magna Graecia”, per far conoscere l’olimpismo antico e moderno”. In programma, inoltre, una serie di conferenze da tenersi nelle scuole dal titolo “Da Olimpia a Londra 2012”, gemellaggi tra gli studenti crotonesi e romani e proposte didattiche per far venire le scuole a visitare Crotone in viaggio d’istruzione.

Gli intervenuti hanno dato massimo sostegno per il progetto e si sono detti pronti a fare squadra per la buona riuscita dell’iniziativa.

Ufficio stampa Coordinamento per l’Educazione Fisica e Sportiva di Crotone



Torna indietro




Volare alto e far crescere la base



Ufficio Scolastico Provinciale

Ufficio Scolastico Regionale

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca

Dipartimento della Gioventù

Ufficio per lo Sport

CONI

AONI

Comune di Crotone

Provincia di Crotone

Regione Calabria

Roma 1960

Giochi della Magna Grecia

Isolimpia - Giochi Isolimpici Partenopei

La corsa di Miguel

Sport Time Magazine Calabria

Cn24